Scaldafilo SCF 308S-312-916

Scaldafilo SCF 308S-312-916

 

Caratteristiche tecniche
Diametro filo lavorabile da 2 a 20 mm
Lunghezza del filo impegnato da 250 a 1.300 mm
Alimentazione 380/400 V – 50 Hz monofase – 11/14/25 KVA
Corrente max di riscaldamento 800 A – 1.400 A
Tensione max sulle uscite 8 V – 10/11 V
Temperatura max 300°C/450°C
Larghezza 300/950 mm
Altezza 1.000/1.300/1.500 mm
Lunghezza 1.000/1.500 mm
Peso 200/350/550 Kg

 

Lo Scaldafilo SCF è un apparecchio progettato per riscaldare il filo inox destinato allo stampaggio, con diametri da 3 a 16 mm.
Il riscaldamento, fino a 300°C (450°C per il modello 308S), avviene trasformando l’energia elettrica in calore esclusivamente nel filo, garantendo una uniforme distribuzione della temperatura e migliorando la plasticità del materiale. E’ certamente una intelligente alternativa sia al vecchio sistema a gas, pericoloso, costoso, che non può garantire buone deformazioni plastiche al materiale, sia agli induttori molto impegnativi.

. Minimi consumi elettrici e bassa potenza impegnata.
. La vita utile delle attrezzature aumenta del 45% rispetto ai vecchi sistemi a gas e dell’80% rispetto allo stampaggio a freddo.
. Migliora la plasticità del filo e la deformazione risulta uniforme.
. Si riducono gli scarti di lavorazione e i fermi macchina per rottura di attrezzature.
. L’apparecchiatura permette di riscaldare il filo fino a 300°C visualizzati (450°C per il modello 308S).
. L’utilizzo della corrente elettrica a bassissima tensione permette di eliminare costi, inefficienze e pericoli dei vecchi sistemi a gas.
. Lo scaldafilo è autonomo rispetto alla stampatrice, si installa rapidamente e con semplicità.
. A ogni stop del processo, l’erogazione di calore viene immediatamente bilanciata e regolata alla temperatura desiderata, eliminando ogni problema di controllo degli sforzi e di surriscaldamento del filo.

 

scaldafilopannLa visualizzazione della temperatura d’esercizio permette all’utilizzatore di decidere di volta in volta, in base al prodotto, le proprie necessità in merito alla gradazione di calore da utilizzare.

 

 

 

 

 

scaldafilo